Logos PA

Wednesday, Nov 21st

Last update02:12:31 PM GMT

Headlines:
Sei qui News Prima Pagina

Prima Pagina

21-11-2018 GARA TELEMATICA: APERTURA DELLE OFFERTE TECNICHE IN SEDUTA RISERVATA

  • PDF

Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Emilia Romagna, con sentenza n.863 del 15 ovembre 2018 si è espresso in merito alla richiesta di annullamento della determinazione con la quale è stata disposta l'aggiudicazione definitiva di una gara.

Il ricorrente, lamenta in particolare che la seduta di apertura delle offerte tecniche è avvenuta in seduta riservata e non pubblica. In merito, i Giudici osservano che è corretto affermare che – nelle procedure telematiche – le buste tecniche possono essere aperte in seduta riservata, richiamando anche la sentenza n. 5388/2017 del Consiglio di Stato, con la quale ha affermato:

- l'utilizzo di gare interamente telematiche comporta la "tracciabilità" di tutte le operazioni modifica anche l'approccio e la soluzione di eventuali commissioni formali-procedimentali;

- la correttezza e l'intangibilità risulta, in questo caso, garantita dal sistema, con esclusione di ogni rischio di alterazione nello svolgimento delle operazioni, anche in assenza dei concorrenti;

- dunque, l'operato della PA appare complessivamente legittimo.

TAR, SENTENZA N.863, 15 NOVEMBRE 2018

21-11-2018 AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI ARCHITETTURA E INGEGNERIA: CHIARIMENTI ANAC

  • PDF

L'Anac, con comunicato del 19 novembre 2018 ha fornito chiarimenti sul bando tipo n. 3 (Schema di disciplinare di gara per l'affidamento di servizi di architettura e ingegneria di importo pari o superiore ad € 100.000 con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa sulla base del miglior rapporto qualità/prezzo).

Il primo chiarimento riguarda il divieto di frazionamento dei due servizi di punta di cui al punto 7.4 e l'Autorità precisa che il divieto di frazionamento riguarda il singolo servizio di ogni "coppia di servizi" di punta relativi alla singola categoria e ID che deve essere espletato da un unico soggetto.

Il secondo chiarimento, concerne il possesso dei requisiti in misura maggioritaria da parte della mandataria di cui al punto 7.4, l'Anac osserva che, il possesso dei requisiti in misura maggioritaria da parte della mandataria, deve essere inteso come tale in relazione ai requisiti richiesti dalla lex specialis di gara, a prescindere dagli importi totali posseduti. L'operatore economico, in possesso dei requisiti per essere mandatario del RTP, che voglia partecipare al raggruppamento invece quale mandante, potrà spendere soltanto una parte dei requisiti posseduti, inferiori a quelli spesi dal concorrente che intende svolgere il ruolo di mandataria, in tal modo salvaguardando il principio del possesso dei requisiti in misura maggioritaria in capo a quest'ultima.

ANAC, COMUNICATO, 19 NOVEMBRE 2018

21-11-2018 REVISIONE STRAORDINARIA DELLE PARTECIPAZIONI PUBBLICHE: TRASMISSIONE DATI SU RECESSI E ALIENAZIONI ENTRO IL 7 DICEMBRE 2018

  • PDF

Il Dipartimento del Tesoro, con ocmunicato del 16 novembre 2018 ha reso noto che la Struttura di monitoraggio e controllo delle partecipazioni pubbliche del Dipartimento del tesoro ha avviato la rilevazione dei dati relativi all'esecuzione delle alienazioni e dei recessi indicati nei provvedimenti di revisione straordinaria, adottati dalle amministrazioni interessate, ai sensi dell'art. 24 del D.Lgs. n. 175/2016 (TUSP). Termine ultimo per la comunicazione è il 7 dicembre 2018.

La ricognizione riguarda esclusivamente le amministrazioni che, in sede di revisione straordinaria, hanno dichiarato l'intento, con riferimento a proprie partecipazioni, di adottare le seguenti misure di razionalizzazione da realizzarsi entro il 30 settembre 2018:

•cessioni a titolo oneroso (ovvero alienazione) delle partecipazioni detenute;

•esercizio del diritto di recesso dalla società partecipata.

il Dipartimento evidenzia che nell'applicativo Partecipazioni sarà attivata la nuova funzionalità "Attuazione alienazioni e recessi" dove, per ciascuna partecipazione interessata dalle succitate procedure devono essere indicate le informazioni su tipo di procedura avviata, stato della procedura, data di avvio della procedura ed ammontare del corrispettivo percepito o del valore di liquidazione.

Per ulteriori chiarimenti sulla comunicazione dei dati è possibile contattare la Struttura di monitoraggio all'indirizzo e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

MEF, COMUNICATO, 16 NOVEMBRE 2018

20-11-2018 GARANTE PRIVACY: LE CRITICITÀ DELLA FATTURAZIONE ELETTRONICA

  • PDF

Il Garante per la protezione dei dati personali, con comunicato del 15 novembre 2018 ha reso noto all'Agenzia delle Entrate che il nuovo obbligo della fatturazione elettronica, come integrato dall'Agenzia stessa presenta rilevanti criticità in ordine alla compatibilità con la normativa in materia di protezione dei dati personali.

Il Garante, è la prima volta che esercita il nuovo potere correttivo di avvertimento, attribuito dal Regolamento europeo, attraverso un provvedimento adottato anche a seguito di alcuni reclami. In particolare, il nuovo obbligo di fatturazione elettronica presenta, secondo il Garante, un rischio elevato per i diritti e le libertà degli interessati, comportando un trattamento sistematico, generalizzato e di dettaglio di dati personali su larga scala, potenzialmente relativo ad ogni aspetto della vita quotidiana dell'intera popolazione, sproporzionato rispetto all'obiettivo di interesse pubblico perseguito. Evidenzia ancora il Garante, il trattamenti di dati previsti dal 1 gennaio 2019 possono violare la normativa sulla protezione dei dati.

GARANTE PRIVACY, COMUNICATO, 16 NOVEMBRE 2018

20-11-2018 CENSIMENTO: COMPILAZIONE DEL QUESTIONARIO ONLINE DEADLINE 12 DICEMBRE 2018

  • PDF

L'Istat informa che sono oltre 750.000 i Questionari che, in poco più di un mese, sono stati compilati nell'ambito del nuovo Censimento permanente della Popolazione e delle Abitazioni che ha preso il via lo scorso ottobre, ricorda inoltre che c'è tempo sino al prossimo 12 dicembre per provvedere alla compilazione degli stessi, attraveso una delle seguenti modalità:

- Piattaforma online,

- recandosi presso un Centro di rilevazione comunale, dove si può procedere autonomamente alla compilazione o farsi aiutare dal personale addetto,

- tramite l'intervista (telefonica o faccia a faccia) di un rilevatore.

ISTAT, QUESTIONARI, CENSIMENTO