Logos PA

Saturday, Dec 15th

Last update01:24:48 PM GMT

Headlines:
Sei qui News Prima Pagina 05-12-2018 CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE DEL MINOR PREZZO

05-12-2018 CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE DEL MINOR PREZZO

  • PDF

Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Liguria, con sentenza n.908 del 21 novembre 2018 si è pronunciato in merito alla richiesta di annullamento degli atti relativi ad una procedura di gara. In particolare, il ricorrente lamenta l'illegittima utilizzazione del criterio di aggiudicazione fondato sul minor prezzo

I Giudici, richiamano le motivazione concretamente addotte dall'amministrazione nella gara a sostegno della scelta operata in favore del criterio del minor prezzo, per verificare se tale motivazione possa dirsi – ex art. 95 comma 5 D. Lgs. n. 50/2016 – adeguata.

Il provvedimento impugnato è così motivato: "l'assegnazione verrà effettuata ai sensi dell'art. 95 comma 4 lett. c) del D.Lgs. n. 50/2016 ovvero utilizzando il criterio del minor prezzo, in quanto trattasi di servizio di importo inferiore alla soglia comunitaria e caratterizzato da alta ripetitività ed in relazione al quale è stato verificato che non si tratta di servizio ad alta intensità di manodopera ai sensi dell'art. 50, comma 2, del D.Lgs 50/2016" (cfr. la determinazione dirigenziale 2018-152.4.0.-46 del 26.2.2018 – doc. 1 delle produzioni 13.4.2018 di parte comunale).

Ciò posto, il collegio osserva come il rapporto introdotto, nell'ambito dell'art. 95, tra il comma 3 (casi di esclusivo utilizzo del criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa) ed il comma 4 (casi di possibile utilizzo del criterio del minor prezzo, tra i quali v'è quello dei servizi ripetitivi), sia di specie a genere.

Ove ricorrano le fattispecie di cui al comma 3 viene in considerazione un obbligo "speciale" di adozione del criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa, che, a differenza della ordinaria preferenza per tale criterio espressa in via generale dal codice, non ammette deroghe, nemmeno al ricorrere delle fattispecie di cui al comma 4, a prescindere dall'entità dello sforzo motivazionale dell'amministrazione.

Il tar in definitiva, sostiene che è illegittimo il ricorso al criterio di aggiudicazione del minor prezzo se non si motiva adeguatamente il carattere di elevata ripetitività del servizi.

TAR, SENTENZA N.908, 21 NOVEMBRE 2018